Perché per vendere deve investire l’azienda

0 Comments

Ore 10.00 di venerdì 1 febbraio. Puntuali iniziamo la call con un’azienda di tartufi del centro Italia. 20 anni di attività, impresa artigiana di piccole dimensioni con un prodotto (sulla carta) interessante. L’imprenditore e’ giovane e dinamico. Hanno un bel sito web, responsive ma solo in italiano con tanto di e-commerce. Parliamo di estero e di export. Gia’ esportano, Germania, Francia. Hanno in “pancia” per il 2019 un paio di Fiere in Europa. Investimento per partecipare a una Fiera di 4 giorni, per un team di 2 persone, minimo 6000 euro tra costo stand, allestimento, prodotto, viaggio e alloggio. E poi trasporto campionatura e magari un paio di cene fuori. Senza considerare il valore del tempo fuori azienda.

Cosa vi aspettate dalle Fiere? Contatti. Di solito almeno un centinaio di contatti per Fiera. Anche noi li abbiamo incontrati in una di queste Fiere d’altronde.

Cosa intendete per contatti? Beh persone che prendono il catalogo e lasciano bigliettini da visita.

E poi cosa accade quando tornate in Italia? Ci spiega che ricontattano i proprietari dei bigliettini ma molti non si ricordano di averlo lasciato e chiedono una mail con le informazioni.

Che conversione avete? Quanti dei contatti in Fiera diventano clienti? Beh, subito forse 1 a Fiera ma bisogna lavorarci. E magari fa solo un piccolo ordine e scompare.

Allora gli raccontiamo del nostro sistema.

  1. Noi siamo specializzati su un mercato, UK e ci stiamo attrezzando per Dubai.
  2. Il canale che serviamo e’ il cosiddetto Horeca, ma solo il top, ovvero per fare un esempio i ristoranti da 50£ in su;
  3. Noi prepariamo la strategia commerciale per affrontare il mercato UK che significa anche verificare che il prodotto sia adatto a quel mercato perché non è vero in assoluto che tutti i prodotti funzionano in tutto il mondo nello stesso modo. Quindi anche certificazioni, etichette, pricing e schede prodotto. Se tutto ok selezioniamo quali referenze presentare a Londra ai nostri clienti b2b, allestiamo la WoopBox e la spediamo a Londra. Qui i nostri food Expert la vanno a presentare ai nostri clienti e gestiscono tutto fino all’ordine.
  4. E non è finita! allestiamo anche le campagne preordine e la comunicazione on Line perché nulla sia lasciato al caso.

Quindi chiede il “nostro” imprenditore, voi non siete dei distributori?

No, noi siamo il suo ufficio marketing e commerciale a Londra!

Ah quindi avete dei costi?

Eh si che ne abbiamo, un team di persone che fanno quello che Le abbiamo detto e anche molto altro….

E quanto costate?

Niente!

Cioè fate tutto questo gratis?!?!

Li’ emerge ancora una volta il misunderstanding e ribadiamo.

Lei non deve affrontare un costo ma fare un investimento. Le spiego la differenza: se lei compera una torta per festeggiare la sua idea di esportare, il fatto in se’ genererà allegria ma non produce alcun beneficio economico. E’ un costo!

Se lei invece acquista un biglietto aereo per andare a Londra a presentare i suoi prodotti, questo è un investimento perché genererà opportunità economicamente rilevanti.

Quindi devo venire a Londra?

Anche, ma non subito.

Infatti il nostro sistema prevede che i clienti facciano l’ordine (dopo aver avuto modo di incontrare i nostri food Expert e di assaggiare i prodotti) e che possano prenotare l’organizzazione di eventi speciali cioè incontri di formazione con il proprio chef al fine di collaborare alla realizzazione di un menu ideale oppure eventi di degustazione e workshop per i clienti finali.

A questi eventi e’ auspicata la presenza del Produttore perché quello che noi sappiamo essere molto efficace e desiderata e’ la relazione diretta tra imprenditori (esempio Ristoratore e Produttore di eccellenze).

Il “nostro” imprenditore si fa attento e chiede quanto dovrebbe spendere.

Gia’ non parla più di “costi”.

Il sistema WoopBox parte da 500euro/mese + % sul venduto.

Tutti i mesi 500 euro?! Chiede giustamente.

Noi suggeriamo di inviare una WoopBox ogni due mesi con nuove referenze dal vostro catalogo. Ma tutto sarà meglio pianificato nella fase di set up e quindi decideremo insieme.

Poi attiveremo ordini in continuità dalla nostra piattaforma digitale e progetti speciali tra e per le aziende che seguiamo. Immagini di creare un tortellino al tartufo, un nuovo olio al tartufo, un salame al tartufo … oppure linee di prodotto personalizzate…

Ah! Dice lui, tutto questo solo per 500 euro?!

Guardi la cosa più importante e’ investire il poco necessario e farlo con la massima volontà.

Noi guadagniamo dalla % sulle vendite.

Lui ancora: e’ che magari uno dice spendo di qua spendo di la’… magari mando prodotto in campionatura ma poi finisce tutto li.

Eh già! Lei regala del prodotto a qualcuno e poi chissà che fine fa.

Con il nostro sistema lei sa chi ha ricevuto il suo prodotto, cosa ne pensa, quanto ne ordina e addirittura può pianificare e gestire produzione e ordini. Lei ha un team di persone a Londra che lavorano per la Sua Azienda! Non demanda ad altri di prendersi cura dei suoi prodotti e dei suoi obiettivi.

Ecco perché bisogna investire e farlo direttamente!

Chiudiamo la telefonata inoltrando al “nostro” imprenditore il link per meglio capire come funzionano le WoopBox


E prendiamo appuntamento per incontrarci e partire con un piano Londra la settimana prossima!

Ne vedrete delle belle e buone in giro per UK!


Categories:

Leave a Reply